.
Annunci online

consumimur
storie minime


Un calcio ad un pallone


16 agosto 2004

Giochi olimpici

salto in alto




permalink | inviato da il 16/8/2004 alle 22:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


11 agosto 2004

Promemoria

Ho visto Basilea-Inter(1-1).L'Inter non vincerà lo scudetto nemmeno quest'anno.




permalink | inviato da il 11/8/2004 alle 23:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


8 agosto 2004

sole d'Olimpia




permalink | inviato da il 8/8/2004 alle 13:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


9 maggio 2004

BEPPEGOL

Ed ecco la partita degli addii.Oggi pomeriggio Beppegol ha disputato l'ultima sua gara, con la maglia della squadra, sul campo del Dall'Ara.Arrivò qui 6 anni fa,imbolsito per l'inattività prolungata e con l'etichetta di campione finito, ma voglioso di rivalsa.Ritrovò se stesso ,per tre anni  è stato determinante per la squadra e ha mantenuto fede al suo nome di battaglia. Poi ,lento ,contrastato con ogni mezzo, ma inevitabile il declino e oggi il commiato,tra gli applausi di tutti noi ,i tifosi. Non è riuscito a salutare, come avrebbe voluto,con un gol dei suoi. Il match è stato un classico incontro tra compagini ormai prive di stimoli ,avendo entrambe già raggiunto il loro obiettivo.Gli ospiti, pur meglio disposti in campo dei nostri e più brillanti,sono finiti inopinatamente in svantaggio al 35' ,su un bel diagonale rasoterra della torre d'Albania:questo va considerato l'unico tiro scagliato dai nostri contro la porta dei rivali,in tutto il match.Gli ospiti hanno cercato il pareggio con caparbietà e più che discreto gioco. Le loro manovre avevano il terminale nel  giovane e talentuoso centravanti che ha esibito un ricco repertorio di tiri secchi e maligni ,guizzi ,estrosità ,dribblings,scaltrezze e fantasie tipicamente sudamericane.Almeno dieci tiri sono stati scagliati contro Gattopagliuca che ha risposto da par suo,inoltre gli avversari hanno anche sprecato un penalty contro alla traversa.A 10 secondi dalla fine hanno cmq colto il meritato  pareggio, proprio col loro bomber. Definisco questa la partita degli addii e non dell'addio perchè sembra ormai certo che pure il mister  abbandonerà queste lande:io non me ne rammarico.




Bologna 1 Lecce 1

!6/05/04

Chievo 2 Bologna 1.Il Bologna chiude il campionato al 12°posto,con 39 punti.Peggior risultato da quando la squadra è tornata in serie A.Una gioia Maligna per noi i tifosi:i detestati canarini retrocedono in serie B.




POSCRITTO:



L'ALBA DEL BLOG (MAL)VIVENTE



Grazie a misteriosissimi riti voodoo questo blog entra oggi in uno stato di morte apparente e ,al tempo stesso,trapassa (sceglie la non-morte per non dover rinascere)  e degenera in uno stato di non-vita altrettanto apparente   qui.




Ai noti (e soprattutto a quei pochi ignoti) che ,con una generosità sconfinante nell'incoscienza ,lo misero tra i loro preferiti un saluto affettuoso....




ma sappiano che cmq occhi (per quanto sbarrati ,albuminosi ed anaffettivi ) continueranno  a leggere  le loro parole:




ALOHA!




 




permalink | inviato da il 9/5/2004 alle 20:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


2 maggio 2004

la solitudine del portiere

Peter Handke intitolò un suo romanzo "la solitudine del portiere prima del calcio di rigore".A me però sembra che "prima del calcio di rigore",sia una delle poche volte in cui il portiere non sia solo:e fisicamente(sono tutti in semicerchio attorno a lui) e moralmente (i suoi tifosi lo incitano,quelli avversi tacciono per non infastidire il loro tiratore scelto).Inoltre è l'unica occasione in cui il portiere ,qualunque cosa faccia,non sarà accusato d'avere sbagliato qualcosa.

L'onere dell'errore grava tutto su chi il penalty deve calciarlo:costui è davvero solo ,prima del calcio di rigore.Il portiere è solo durante  le altre fasi del match.Ad esempio quando si trova a giocare sotto la curva presidiata dai tifosi nemici e ,con i suoi compagni in attacco,contempla per lunghi istanti la sua metacampo deserta.  Il portiere è solo contro i sostenitori dei rivali,solo contro i calciatori avversari ,e solo tra i suoi compagni ,come la casacca d'altro colore sempre gli ricorda.  Forse per questo il portiere è caratterialmente diverso  dagli altri giocatori ed affronta la partita obbedendo ad un codice di comportamento che a volte lo fa sembrare un cavaliere errante tra i barbari.

 Ho pensato questo ,oggi pomeriggio,assistendo allo scontro     -        scudetto e ammirando l'atteggiamento del portiere rossonero, che -nel secondo tempo- ha giocato sotto la curva invasa dai troppi delinquenti a piede libero che si travestono da supporters della  "lupa" capitolina. Il portiere rossonero ha subito ripetuti lanci di bombe-carta(eufemisticamente definiti petardi),senza farsi  frastornare  od intimorire e senza mai mostrare il minimo segno d'insofferenza verso chicchessia.Una volta è stato colpito da un fumogeno ad un ginocchio,un'altra è stato stordito da una bottigliata alla testa:in entrambi i casi la sua cura maggiore è stata quella di tranquillizzare ,di mostrare che nulla di grave gli era successo.Ha ripreso il suo posto imperterrito senza tentare di lucrare vantaggi da questi suoi infortuni...quando -per cose di minor conto -altri giocatori s'abbandonano a sceneggiate indecorose.Certo la sua equipe stava vincendo gara e scudetto,ma il suo freddo e pacato coraggio merita il massimo degli elogi.

A me pare che quanto più i pedatori sono adusi a sbraitare ,aizzare ,insultare ,gesticolare ,simulare non appena se ne presenti il destro,tanto più i portieri (o cmq la più parte di essi) si mantengono calmi  e come estranei alla bolgia che si scatena attorno a loro.Questo loro modo d'essere può essere il frutto d'addestramento e disciplina,ma se anche così fosse ,questo aumenterebbe ancora i loro meriti.Essi bisognerebbe indicare come esempio ai "'ggiovani" e non quei dribblatori vanesi che ad ogni minimo torto presunto s'abbandonano a premeditati isterismi o quei digrignanti cacciatori di tibie e caviglie altrui.Invece i portieri sono per lo più ignorati oppure considerati mattoidi,scriteriati...e quando uno di loro (come accaduto di recente) perde il controllo ecco che il biasimo generale gli precipita addosso moltiplicato.


P.S: Empoli 2 Bologna 0


 


P.S




permalink | inviato da il 2/5/2004 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La foglia
Un calcio ad un pallone
imperfette,incompiute
don't say cat
pol(l)itica

VAI A VEDERE

sky-cafe
sodaplay
peterpan
urano
Black-nirvana
MAURO



"Don't worry ,be happy!" (B.Mc Ferrin)

"Preferirei di no." (Bartleby)

Cara/o NAVIGATRICE/ORE, BENVENUTA/O ! Spero che la tua sosta in questo blog  sia piacevole.Ti ricordo che CLICCANDO SULLE <<   >>  in cui è inserito il nome del MESE potrai scorrere anche i post pubblicati prima e dopo quelli presenti in questa pagina. BUONA NAVIGAZIONE. 

 L'a.

 

 

"L'uomo è nato libero ed è ovunque in catene."(J.J.Rousseau)

L'uomo non nasce libero. Nasce per liberarsi. (guru Nanak)

"la Miseria è il mistero più grande."(O.Wilde)

"Io ho riposto la mia causa nel nulla." (M.Stirner)

BLOGGA E LASCIA BLOGGARE (io)


sto leggendo
'il ritorno dei coniglietti suicidi
di Andy Riley

CERCA